Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Montappone

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

MontapponeMontappone originariamente era governato dalla famiglia Nobili ed in seguito, nella prima metà del XII° sec., dai vescovi di Fermo. Agli inizi del XIV° sec. venne distrutto dal tiranno Gentile da Mogliano e Montappone, allora, chiese aiuto alla città di Fermo che le concesse onori e cittadinanza. Subì ancora la tirannia di Mercenario da Monteverde e nel 1371 potè iniziare la ricostruzione del suo castello, "Castri Montis Apponis", che venne ultimato in appena un anno. Seguitarono tuttavia i conflitti per il potere ad opera di Rinaldo da Monteverde prima e Carlo Malatesta poi. Nel 1416 Montappone tornò sotto il dominio dello Satato Fermano. Seguì nel XV° sec. una tremenda carestia e nel XVI° e XVII° sec. Montappone fu sempre legato a Fermo. 

Nel XVIII° sec. l'illuminismo non portò benefici alle masse rurali, che in seguito alle costrizioni e alle ingenti tasse si videro costretti ad insorgere. Spiccano in questo periodo le figure di Bonaventura e Nicola Miconi da Montappone. Nei primi anni dell'Ottocento tutta la Marca Firmana e quindi anche Mon-tappone tornarono sotto lo Stato Pontificio. Durante il Regno d'Italia fece parte del Distretto del Tronto, che aveva Fermo come capoluogo, nel 1816 tornò con lo Stato Pontificio e nel 1860 prese parte ai plebisciti, che decidevano l'annessione al Regno d'Italia, votando a favore. Già in questo secolo Montappone comincia a distinguersi nella lavorazio-ne della paglia con la quale crea cappelli e alla fine dell'Ottocento è il primo centro italiano che li produce industrialmente. Oggi ha istituito un museo, Il Museo del Cappello, appunto, che contiene una serie di antichi strumenti di lavorazione della paglia, ricorda le origini di quest'arte e possiede una vasta collezione di cappelli, dei veri capolavori, che hanno inspirato una mostra intitolata "Il Cappellaio Pazzo", che oggi viene invi-tata anche all'estero in importantissime manifestazioni internazionali. Nella chiesa di Santa Maria e San Giorgio sono conservate una tela del Pomarancio e una Croce Reliquiario del XV° secolo.

Eventi nel Fermano

Marche Eventi - Provincia FM

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche

Eventi nelle Marche

Marche Eventi

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche
Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish