Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Santa Vittoria in Matenano

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Santa Vittoria in MatenanoSanta Vittoria fu fondata nel 890 dai monaci dall'Abbazia di Farfa. Questa abbazia, protetta dell’Imperatore Carlo Magno, nel periodo di suo massimo splendore controllava gran parte dell'Italia Centrale, ma, a seguito della decadenza dell'Impero Carolingio, venne assediata dai Saraceni. Dopo sette anni di assedio, l’abbazia venne alla fine abbandonata dai monaci che, divisi in tre gruppi e sotto la guida dell’abate Pietro I, si diressero verso il monastero di S. Ippolito e S. Giovanni in Silva a Santa Vittoria, verso Rieti, dove vennero trucidati dai Saraceni, e verso Roma, da dove l'abate Ratfredo ricondusse i monaci a Farfa alla termine del saccheggio, culminato con l’incendio dell’abbazia.

Per migliorare la sicurezza di Santa Vittoria, l'abate Pietro fece costruire un castello sul Monte Matenano, che sovrasta il paese; il 20 giugno 934 l'abate Ratfredo fece trasportare il corpo di Santa Vittoria, martire cristiana del III secolo appartenente ad una nobile famiglia romana, nella basilica-santuario del monastero realizzato su questo monte.
Nella seconda metà del XIII secolo Santa Vittoria divenne sede del Presidiato Farfense, avendo giurisdizione su gran parte delle attuali province di Ascoli Piceno e Macerata. Tra il 1235 ed il 1238 fu costruita la torre dell’abate Odorisio e nei suoi pressi fu costruito anche il Palazzo Comunale, successivamente demolito nel 1771 insieme al castello e al monastero farfense per i danni provocati dalle intemperie e dai terremoti.
Nel 1406 Santa Vittoria ebbe un suo statuto, documento attualmente custodito nell'archivio comunale. Santa Vittoria fu un centro artistico e letterario e dalla sua abbazia proviene la regola benedettina che costituisce il documento volgare più antico delle Marche, attualmente conservato nella biblioteca di Ascoli Piceno.

Eventi nel Fermano

Marche Eventi - Provincia FM

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche
  • L'azzurro che vale oro: biologo per un giorno
    Progetto a cura della biologa marina Olga Annibale per effettuare ricognizione in spiaggia per valutare la presenza di flora e fauna con campionatura ed analisi acque e microorganismi. esercitazion...
  • "MATRIA", la rassegna dedicata alla donna
    "MATRIA" è una rassegna promossa dalla Commissione Pari Opportunità Regionale e dal Consiglio Regionale delle Marche articolata in nove incontri che coinvolgono due Province e ben otto Comuni
  • "Vola il Menù" a Porto SantìElpidio
    Riparte da giovedì 7 febbraio "Vola il Menù", l’iniziativa che permette di gustare un menù completo a prezzo convenzionato nelle serate del giovedì nei ristoranti aderenti di Porto Sant’Elpidio

Eventi nelle Marche

Marche Eventi

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche
Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish