Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Montegiorgio

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

MontegiorgioCome testimoniano numerosi e significativi reperti archeologici, alcuni dei quali conservati nelle sale comunali, Montegiorgio è un antico insediamento piceno e romano. In età romana doveva far parte del territorio compreso nella centuriazione augustea che interessò la città di Falerio Picenus: in località Fontebella erano visitabili ruderi romani oggi non accessibili. Con la caduta dell'impero romano la continuità economica e culturale avviene per opera dell'autorità religiosa, divisa tra potere vescovile e centri monastici. L'impatto penetrante del monachesimo benedettino tra il 529 e il 540 prima, e successivamente quello farfense nell'VIII secolo, dilaga nelle campagne e riadatta resti di santuari, edifici romani, ricostruendo così quella rete politico-religiosa-amministrativa che farà da guida fino al XV secolo.

Montefortino

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

MontefortinoMontefortino è uno dei più signficativi insediamenti della Comunità Montana e del Parco Nazionale dei Sibillini. L'anfiteatro delle montagne è spettacolare, con cime che raggiungono i 2000 mt. come la Priora o il Pizzo Berro, Ma la presenza più fascinosa è quella del Monte Sibilla, la profetessa che predisse la nascita di Cristo. La figura della Sibilla è una trasformazione cristiana e medievale della dea Cybele, rappresentata con il capo turrito ed infatti "corona" è chiamata una cintura rocciosa che corre intorno al monte omonimo. La grotta della Sibilla ha ispirato tradizione colta e popolare fin dal Medioevo, il racconto del francese Antoine de la Sale, il Paradiso della Regina Sibilla, Guerrino detto il meschino di Andrea da Barberino, il poema il Meschino detto il Guerrino di una raffinata poetessa rinascimentale come Tullia d'Aragona.

Monte Vidon Corrado

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Monte Vidon CorradoIl caseggiato si distingue su una collina lungo il crinale dell'Alto Fermano-Faleriense. Insediato stabilmente fin dall'epoca romana, il centro del paese risulta infatti nell'organizzazione territoriale augustea, di cui s'intuisce ancora parte dell'impianto viario. Nel Medioevo si costituisce il castello di Guidone a cui in seguito si aggiunse il nome di un altro castellano, tale Corrado: i due nominativi sono poi riportati uno dopo l'altro nel dar luogo al toponimo. Un documento della prima metà del XII secolo dà atto di questa denominazione: è il tempo in cui Fermo cerca di contenere la potenza di Spoleto e questo maniero, la cui comunità si schiera con i Fermani, diventa un baluardo rilevante per il controllo dell'area tra i fiumi Tenna e Chienti. Citato per la prima volta in un documento del 1229, quando Fermo organizza la resistenza contro Rinaldo di Spoleto, sembra avere origini più remote per i recenti ritrovamenti archeologici (IV e II sec. a.C.), per il cardine massimo della centuriazione augustea (I sec. a.C.) che lo attraversa e la presenza di un tempietto pagano, dove ora sorge la chiesa della Madonna del Carmine.

Monte Urano

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Monte UranoIl nome deriva dall'antico toponimo Monteriano, attestato nei documenti farfensi dell'XI secolo ed in quelli del vescovo di Fermo del XII secolo: il territorio è indicato infatti fra le proprietà perdute dall'Abbazia imperiale di Farfa e passate al vescovo fermano che le assegnò al Monastero di San Savino sul Colle Vìssiano. Il feudo dell'Abbazia di Farfa (VII-XIII secolo) era costituito da proprietà e privilegi ottenuti dai duchi, imperatori e papi in varie regioni dell'Italia Centrale: nelle Marche la loro sede era a Santa Vittoria in Matenano.

Montefalcone Appennino

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Montefalcone AppenninoIl primo popolamento della zona risale all’era precristiana; le più antiche notizie certe sull’abitato risalgono invece al 705 d.C., quando la CURIA MONTIS FALCONIS fu attribuita ai monaci dell’abbazia di Farfa dal longobardo Faroaldo II. Divenuta libero comune nel 1215, passò, dopo meno di trenta anni di autonomia, sotto l’egida di Fermo, che la occupò dopo una lunga contesa con Ascoli i montefalconesi ricercarono più volte nei decenni successivi la perduta libertà. Alla fine del Trecento vi si rifugiò Rinaldo da Monteverde, tiranno di Fermo, che resistette all’assedio dei fermani per quaranta giorni. Nel corso del XV secolo passò sotto il controllo dello Stato Pontificio, che l’amministrò fino all’invasione francese. Il toponimo è composto dai termini “monte” e “falcone” (unificati solo nel 1862), il secondo dei quali potrebbe riferirsi a un grosso rapace o a un nome di persona.

Monte Vidon Combatte

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Monte Vidon CombatteSituato sul colle che prospetta la valle dell'Aso, questo piccolo centro è caratterizzato dall'integrità dell'insieme architettonico e paesaggistico. Un tempo conteso tra la giurisdizione fermana e quella farfense, fu presidio del fiume Aso insieme ad altri centri limitrofi, successivamente fu castello dei "domini contadini". La leggenda narra che il nome derivi da un fatto d'arme, sia pur poco conosciuto, verificatosi in età medioevale. Una leggenda narra di due fratelli Corrado e Guidone proprietari di due castelli limitrofi; è comunque presente nel 1229 un Guidone di Monte Guidone nei patti con il Comune di Fermo. Il centro abitato ebbe origine dal castello feudale d'origine medievale posto sulla sommità del colle. Non per nulla, il paese conserva buona parte del tracciato delle mura (secc. XIV - XV), che si aprono con una originale porta a doppia fornice del sec. XV, che immette nell'antico abitato.

Monte San Pietrangeli

Scritto da b&b marche-tourism - porto san giorgio. Postato in Il Fermano

Monte San PietrangeliIl primo nucleo dell’abitato, sorto probabilmente su un precedente insediamento d’età romana, risale all’XI secolo d.C.: si sviluppò infatti intorno a un’abbazia edificata nel 1080 dai monaci benedettini di San Pietro di Ferentillo. Nel secolo successivo fu donata dall’imperatore Federico I Barbarossa alla cattedrale di Fermo, che la cedette nel 1266 al comune fermano. Ribellatasi a quest’ultimo, passò sotto la diretta influenza dello Stato della Chiesa, dopo aver resistito per oltre un mese, unico libero comune in tutto il territorio marchigiano, agli attacchi di Francesco Sforza (1443). Nel 1458 tornò tra i domini di Fermo e più tardi, in seguito a un’ennesima rivolta, di nuovo alla Santa Sede (1537).

Eventi nel Fermano

Marche Eventi - Provincia FM

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche

Eventi nelle Marche

Marche Eventi

Aggiornamenti su tutti gli eventi della Regione Marche
Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish